.
Annunci online

foto con commenti poetici e quasi poesie
Vita sospesa
post pubblicato in POESIE, il 11 giugno 2009
A chi dedico queste parole?
a nessuno e a tutti.

Nell'indifferenza totale 
oggi ho vissuto. 
La noia, ecco
  la mia padrona.
Scorrendo i giornali
guardando la tivu
non trovo niente
di edificante
che mi possa aiutare
a vincere
,l'immenso torpore
del mondo.

Senza odio

Non ho niente oggi da dire
non ho nessuno oggi da odiare,
guardando dentro me stesso
  non vedo altro che vuoto.

Parole e ricordi

Immagini sfocate, diafane, trasparenti
lontane nel tempo, sospese nello spazio
infinito, fantastico, dell'interiore  mondo 
mai tradotte in parole, sempre latenti.
 
Ricordi che non vogliono morire,
ma sempre sommersi rimangono;
incapaci di mostrarsi, se ne stanno
nascosti, sotto alle mie paure.

Le osservo, queste immagini, 
osservo questi ricordi,
come in un film al rallentatore,
che si dipana nel profondo della mente.

Sono la mia vita, 
quello che ero, 
quello che sono,
complici nell'età.

Pensieri

Immagini e parole sommersi guidano la mia vita in un susseguirsi di azioni a volte incomprensibili.

Non sempre è facile distinguere il presente dal passato, dipanare ciò che è ricordo da ciò che è presente.

Come una matassa si avvolge la vita, come una serpe nel pericolo si attorciglia, indifferente ai richiami del se presente, continua imperterrita la sua strada.

Come un'aquila vola alta nel cielo, lasciando il suo corpo disteso per terra, osserva se stessa nei più reconditi segreti.

Degli affanni dell'esistenza si fa beffa, superba e arrogante, a cura solo di se stessa.

Vorrei fermarla, vorrebbe fermarsi, ma, incapaci d'incontrarci, ci limitiamo ad osservarci. 

Sguardi obliqui attraversano lo spazio da me attraversato, di persone per bene, oneste, lavoratrici, incomprensibili. Guardano l'esemplare asociale come un raro animale, come un qualcosa da tener sotto controllo, oggetto raro ma non tanto, da guardare ma non toccare, guai!!!! mai mischiarsi con l'alieno alienato. In fondo al loro cuore, ancora scintilla un tiepido senso d'umanità, ancora provano un po' di pietà, ma per chi? per l'asociale o per loro stessi?

In fondo, la vita val la pena d'essere vissuta perché finita; vi siete mai chiesti come vive un immortale, anzi, vi siete mai chiesti cos'è l'immortalità? che noia!!! essere immortale, dico, vivere sempre senza nessun bisogno, materiale almeno, ma forse neanche spirituale. A che servirebbe mangiare, bere, vestirsi, ripararsi, procreare; a che servirebbero i sentimenti, i sensi, se un essere non muore mai? a niente!!!!!!!!!

Ciao, spero di non avervi annoiato, daltrode, se siete arrivati fin qui, significa che, perlomeno, avete provato un po' di curiosità nelle mie strane parole.
Buona notte

 









 

Sfoglia maggio        luglio
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca